Gasserhof Brixen Umbau 2018

Hotel Gasserhof***

Vacanze in Alto Adige

1
Inviare richiesta
Newsletter abbonare

Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.

Offerte Prenota Click to pay
Gasserhof Brixen Umbau 2018
I fratelli Huber e Hans Kammerlander ospiti all’Hotel Gasserhof

L’IMS – International Mountain Summit -, che avrà luogo alla fine di ottobre a Bressanone, attira i professionisti dello sport alpino in Alto Adige e all’Hotel Gasserhof. I Fratelli Huber dalla Baviera e Hans Kammerlander da Acereto saranno nostri ospiti.

I fratelli Huber e Hans Kammerlander ospiti all'Hotel Gasserhof

I Fratelli Huber – Alexander e Thomas – sono famosi alpinisti professionali e scalatori estremi provenienti dalla Germania. Si sono fatti un nome soprattutto come “speed climbers”, uno sport, in cui un percorso deve essere scalato nel più breve tempo possibile.

Già da bambini erano affascinati dalle montagne e numerose prime ascensioni vanno sul loro conto, come la prima salita libera ad El Niño su El Capitan, la prima salita Rotpunkt (funi libere) del Bella Vista o la prima ascensione dell’Orge III. Nel 2007 hanno stabilito il record di velocità al Nose e nel 2008 e hanno scalato le Tre Cime di Lavaredo in un solo giorno.

Il film girato nel 2005 – “Scalando al limite”. “Huber Buam” è un documentario dedicato ai Fratelli Huber ed è stato premiato con la Videocamera Alpina d’Oro. Molti conoscono i due atleti estremi da una pubblicità per un prodotto lattiero in onda sulla televisione tedesca.

Scalando al limite

 

Beat Kammerlander (* 1959 a Nüziders/Vorarlberg) è un arrampicatore austriaco.

Beat Kammerlander è uno dei migliori alpinisti del mondo e ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dell’arrampicata, soprattutto nei terreni alpini. La sua prima salita di “Storia Infinita” del 1991 nel Rätikon è stato il primo percorso di roccia alpina nel grado superiore al decimo.

Inoltre, il suo percorso “Silbergeier” è stato considerato per anni tra le tre ascensioni alpinistiche più dure nel mondo, la trilogia, fino a quando Alexander Huber con “Bella Vista” nella parete nord della vetta occidentale, nel 2001 è riuscito a salire un percorso ancora più difficile.

Anche come arrampicatore sportivo ha avuto molto successo: con “Speed” e “Missing Link” sul Lago Voralpsee in Svizzera ha creato due percorsi estremamente difficili. Nel 2009 è riuscito a ripetere il suo percorso “Il principio della speranza” dell’anno 1997 senza l’uso di forature o chiodi.